AGEVOLAZIONI FISCALI


Tutte le donazioni (erogazioni liberali) sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi.

I privati (persone fisiche, non imprenditori) possono detrarre dall'IRPEF il 19% dell'importo versato fino al limite massimo di 2.066 euro (quindi è possibile detrarre al massimo l'importo di 392.5 euro).

Le imprese (imprenditori individuali e Società) possono dedurre dal reddito d'impresa per un importo massimo di 2.066 o il 2% calcolato sul reddito d'impresa dichiarato.

Tali erogazioni devono essere effettuate con versamento postale o bancario. I contribuenti devono conservare le ricevute di versamento in conto corrente postale, le quietanze e le ricevute dei bonifici bancari, relative alle somme erogate.

La sola ricevuta rilasciata dall'Associazione relativa ai contributi in contanti non è valida ai fini della detrazione fiscale.

Per le somme in contanti l’organizzazione provvederà al versamento in posta o banca a nome e per conto del donatore che abbia manifestato il desiderio di fruire della detrazione fiscale - fornendo i dati necessari - ed al recapito della ricevuta.

I dati personali saranno gestiti nel rispetto della massima riservatezza e non saranno comunicati a terzi nè diffusi.